- NEWS

19 agosto 2019

5 brani da ascoltare oggi

Gangsta's Paradise – Coolio

Uno dei pezzi rap più iconici di sempre, gli 11 secondi di intro dovrebbero essere  patrimonio dell’umanità. Una lucida analisi del concetto di gangster, da una prospettiva diversa da quella a cui il gangsta rap “classico” aveva abituato gli ascoltatori. E il ritornello? Un capolavoro immortale. Impossibile scegliere uno spezzone preferito, è un blocco omogeneo di perfezione. 

Paper Trail$ - Joey Badass

Immaginate di essere un ragazzetto del 1995, e che Dj Premier decida di passarvi una  strumentale incredibile, quando voi avete poco più di vent'anni. È la storia di Joey Badass, che nel 2015 con Paper Trail$ ha ricordato all’intero pianeta che lo stile classico non muore mai, raccontando anche il rapporto conflittuale tra l’uomo e il denaro. 

Bad & Boujee – Migos

Il discorso di ringraziamenti di Childish Gambino durante i Golden Globes del 2017,  durante i quali era stato premiato per la sua serie tv Atlanta, ha innalzato i Migos all’Olimpo del rap americano. Definiti da Gambino “i nuovi Beatles”, il rapper-attore definì anche Bad & Boujee “la miglior canzone di sempre”. Il resto è storia; anzi, è cultura, sotto il nome di Culture – I e II. 

N.Y. State of Mind – Nas

Le vette di eccellenza toccate da Nas in Illmatic sono forse il punto più alto che il  rap abbia mai raggiunto. Produzioni perfette, liriche perfette, il tutto partorito dalla mente di un artista allora giovanissimo – anche lui sulla ventina. N.Y. State of Mind è più di una canzone rap, è un manifesto, un affresco della Grande Mela che nessuno ha mai tentato di replicare. E che probabilmente nessun altro avrà mai il coraggio di provare a ripetere.

Break The Bank – Schoolboy Q

Anche questa volta siamo davanti ad un’introduzione iconica, una linea di piano che è diventata un’instant classic. Alchemist ha steso il tappeto rosso, Schoolboy Q l’ha reso semplicemente perfetto. Break The Bank è un classico moderno, la produzione è finita in una miriade di mixtape, ma nessuno si è avvicinato al livello di Q. Tanto da portare non pochi a pensare che forse, ma forse, Kendrick Lamar non sia il rapper più forte della TDE.

© 2019 Plug-Mi all right reserved. Privacy.