- NEWS

13 febbraio 2020

L'ultima di Kobe

Kobe era un uomo che conosceva il suo destino sin da quando aveva due anni, ed era d’accordo: sarebbe diventato un professionista e avrebbe vinto tutto. Nella sua carriera Kobe Bryant ha vinto 5 titoli NBA, 2 ori olimpici, ed è stato per due volte eletto MVP delle Finals.

Tutta la vita di Kobe è stata una fase ossessiva dietro l’altra applicata ad un solo scopo: vincere, e la sua ultima partita ne è la prova evidente.

13 aprile 2016, Staples Center, Utah Jazz contro Los Angeles Lakers, ultima partita della Regular Season e quindi ultima partita della straordinaria carriera di Bryant.

Lo stesso Kobe ha poi raccontato che la sera prima si sentiva stanco, confidando alla moglie Vanessa che non sapeva se fosse riuscito a scendere in campo. Forse per la prima volta voleva arrendersi alla fatica e ai dolori che ormai da anni lo tormentavano.

Vanessa non ci sta, non riconosce l’uomo che ha avuto accanto fino a quel momento e glielo fa notare. Non può arrendersi proprio adesso, c’è un ultimo da gradino da salire, un ultimo sforzo.

Quello che accadde poi sul parquet dello Staples è leggenda: Kobe mette a referto 60 punti trascinando i suoi Lakers ad una vittoria in rimonta che resterà nella storia della NBA e non solo.

Il 24 febbraio verrà tributato l’ultimo saluto a Kobe Bryant proprio allo Staples Center di Los Angeles, “the house that Kobe built”, luogo perfetto per celebrare e ricordare una delle più importanti personalità sportive di tutti i tempi.

© 2020 Plug-Mi all right reserved. Privacy.